Lavatrice: perché troppo detersivo fa male al bucato

Ma dove va a finire il detersivo nella lavatrice? Anche la via intrapresa dal detergente dipende dal tipo di macchina in uso. Si può usare un detersivo liquido provvisto di flacone dosatore o, in alternativa, un detergente in polvere da usare sciolto, dosabile in tappi o sacchetti ad hoc, come le tipiche le palline da mettere nel cestello, che rilasceranno il prodotto in fase di lavaggio. I detersivi tradizionali, sia liquidi che in polvere, vanno collocati negli appositi cassetti della lavatrice, generalmente numerati come I, II e con il simbolo del fiore. Il primo vano è riservato, di solito, al prelavaggio, nel secondo ci va il detersivo, nel terzo caratterizzato dal simbolo del fiore l’ammorbidente. Nel dubbio, basterà consultare il libretto di istruzioni dove sono indicate, in dettaglio, le destinazioni dei vari scomparti.

Un altro problema che molti non si pongono, ma che determina la qualità del lavaggio e anche la salvaguardia della macchina, è quanto detersivo bisogna usare. Di solito, si tende ad esagerare, senza contare che un uso indiscriminato ed eccessivo di detergente, oltre a rappresentare uno spreco anche in termini monetari, fa male al bucato, in quanto indurisce i capi e possono anche rimanere dei residui in superficie, difficili da rimuovere. Questo succede soprattutto alle basse temperature, che non dissolvono del tutto i granuli di sapone del detersivo in polvere. In tal caso, si consiglia di ridimensionare le dosi di detergente. Non è difficile se si adotta l’apposito dosatore, seguendo alla lettera le istruzioni in base al tipo di lavaggio.

Anche il tipo di acqua determina un consumo variabile di detersivo, si pensi che esistono anche lavatrici in grado di lavare senz’acqua. Le acque più dure necessitano di più detersivo, questo perché i minerali che sono presenti nel liquido complicano la formazione di schiuma. Valutati questi aspetti, sta all’utilizzatore scegliere l’impostazione più adatta al tipo di lavaggio, di volta in volta. Nel momento di impostare i programmi, si deve sapere che i cicli di lavaggio a più alte temperature sono più efficaci per rimuovere lo sporco, ma allo stesso tempo presentano un duplice svantaggio, che consumano di più e comportano il rischio di restringimento soprattutto per i capi in lana.